E non rimase che un plastico…

Le amare parole di commento del mito giallorosso Daniele De Rossi sembrano riassumere la profonda delusione per l’occasione, l’ennesima, persa dalla Giunta Raggi per lasciare una traccia sulla propria sindacatura.

L’incapacità di affrontare problemi complessi, la paura del “fare” frainteso col “magnare”, la mancanza di una idea di città che guardi al futuro con coscienza e ottimismo. Al di là della bontà della scelta urbanistica, resta una sconfitta enorme, una pagina stiracchiata cinque anni da tutte le parti per generare solo sterili polemiche e aspettative andate a vuoto. The End, e tutti nello spogliatoio a bere un tè caldo…

Leggi l’articolo su Roma Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *